mercoledì 12 dicembre 2018, ore
HOME
MERCATO - Cammaroto su "NM": "Cavani-Napoli, affare possibile ma il PSG vuole che sia il Matador a chiedere la cessione, il Napoli tratta Todibo, alcuni azzurri potrebbero partire a gennaio, ADL vuole accontentare Ancelotti? Verissimo!"
20.11.2018 17:30

NAPOLI - Se fosse ancora l'estate del "vero-falso", verrebbe da dire che la dichiarazione di Aurelio De Laurentiis sul mercato di gennaio è "vera", anzi si potrebbe dire "verissima" e il presidente non ha fatto depistaggi. Qualcosa si sta muovendo e Ancelotti ha concluso il rodaggio della rosa, quindi si aspetta qualcosa dalle prossime finestre di mercato, a partire da quella invernale. ADL vuole accontentare Carletto e insieme hanno già concordato la linea per il mercato invernale: se il Napoli dovesse andare avanti in Champions, il Napoli farà una o due operazioni di qualità e non inutili azioni conservative per prendere novelli Regini e Pavoletti. In caso contrario, si lavorerebbe comunque per fare qualcosa di incisivo per puntellare la rosa e puntare a vincere l'Europa League. Con il pass per gli ottavi di coppa, il Napoli staccherebbe un assegno pesante da 34 milioni da poter mettere sul tavolo del mercato. Su Cavani ormai dilagano i retroscena e le "folgorazioni natalizie" di un affare impossibile che ora all'improvviso diventa più che possibile. C'è chi dice gennaio, c'è chi dice giugno, e intanto il fratello-agente ha dato - in modo molto furbo - una versione dei fatti non esattamente aderente a come stanno le cose. Verrebbe da dire se fosse sempre quel gioco infernale del "vero-falso", che Guglielmone ha dichiarato in modo strategico e anche comprensibile un "falso-falsissimo" per allentare la pressione sulla trattativa. La verità la sa bene ADL, la conoscono ovviamente i fratelli Cavani ma anche pochi altri eletti del cerchio magico. E uno di questi "altri" mi conferma diversi dettagli, uno dei quali è che il PSG non rappresenta un ostacolo insormontabile, come d'altronde non era una muraglia invalicabile neppure nei mesi passati. Il PSG, semmai, aspetta solo che il giocatore esca allo scoperto e vuole che sia lui a chiedere la cessione. Quella frase di Guglielmone sul "Psg che chiede troppi soldi" fa pensare al titolo di un film del 1997 di Pupi Avati, prodotto proprio da De Laurentiis. Il titolo era "Il testimone dello sposo", e non aggiungo altro. Repetita iuvant: le seconde nozze sono un incastro di fattori non semplici ma più che possibili. Una cosa va detto però e chiarita subito: Cavani non tornerà a Napoli per svernare a fine carriera tra 2 o 3 anni, con la tessera dell'Inps. O l'affare si fa adesso o non si farà mai più: diversamente non avrebbe più senso per nessuno. Il ferro va battuto quando è caldo e De Laurentiis stavolta ha apparecchiato in modo giusto la tavola. Gli azzurri trattano il giovane Todibo col Tolosa e Giuntoli sta marcando stretto Satin, ma andiamoci piano sui paragoni con Koulibaly. Parliamo di un buon prospetto sul quale c'è parecchio da lavorare e basta vedere quello che combinò qualche settimana fa col Guingamp per capire che la strade per diventare fenomeni è lunga e forse il ragazzo ha un passo più congeniale ad un ruolo davanti alla difesa che non a quello di centrale dietro. Infine a gennaio, potrebbero uscire Younes e Ounas, con relativi prestiti per liberare le caselle di chi arriverà. Non è affatto detto che rimanga Diawara. Infine, attenzione perché c'è una vecchia conoscenza del calcio italiano che sta alzando un gran pressing in questi giorni e vorrebbe dal Napoli un calciatore importante, facendo leva sulla disponibilità dell'entourage del giocatore a cambiare aria. Ad oggi porte chiuse e serrate ma se dovessero aprirsi spiragli, il mercato di gennaio prenderebbe un'altra direzione.

 

 

Emanuele Cammaroto

 

Napoli Magazine

 

Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

ULTIMISSIME HOME
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>
VEDI TUTTI I GIOCHI
RISULTATI E CLASSIFICHE IN DIRETTA >>> by Livescore.in