lunedì 1 marzo 2021, ore
SOCIAL NETWORK
L'APPUNTO - Nunzia Marciano su "NM": "Napoli, nella notte post Befane, non è colpa delle streghe"
07.01.2021 19:32

NAPOLI - Pareggiare sarebbe stata una sconfitta. La sconfitta è stata un dramma. Non c’è un altro modo per descrivere Napoli-Spezia 1-2. Nella sera dell’Epifania che tutte le feste si è portata via, il Napoli porta via l’entusiasmo della prima del 2021 ai tifosi che avevano ben iniziato l’anno della rinascita. Eh, sì, perché se la sconfitta di norma, data la rotondità della sfera del gioco calcistico, ci può magari anche stare, la sconfitta in rimonta avversaria in 10 uomini laddove il Napoli ne aveva ancora 11, no, veramente: non ci può davvero stare. E infatti, la fiera dell’assurdo per gli azzurri non dà tregua e passa dalla miriade di gol golosamente inghiottiti manco fosse una calza di dolciumi, all’inconcepibile scelta di un Lozano solitario che sotto una porta vuota, incredibilmente, niente, non tira; fino ad approdare al rigore per gli ospiti e alla ingloriosa fine di una vittoria altrui che è quasi un sacrilegio nello stadio di Dios. Il Napoli nei primi 45’ di una gara sotto la pioggia battente, crea tanto, anche troppo per quanto poi non finalizza. Perché va bene creare le occasioni.  No, seriamente, va benissimo. Allo stesso modo di quanto vada poi malissimo mettercene più di 45 per segnare e meno di quanti? 15, meno di 15 minuti a perderla. “Una partita stregata”, dirà poi il signor capitano Lorenzo. Ma nel giorno che segue la notte della Befana, le streghe sono belle e che rientrate a casa loro e poco o nulla c’entrano con una partita contro (per il Napoli) una squadra più che alla portata, decimata causa covid. Perciò, è andata così certo ma la sfortuna se c’entra, non ha giocato e di certo, se ci fosse stata magari avrebbe fatto pure meglio di questo Napoli.

 

 

Nunzia Marciano
 
 
Napoli Magazine
 
 
Riproduzione del testo consentita previa citazione della fonte: www.napolimagazine.com

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>