venerdì 25 settembre 2020, ore
SOCIAL NETWORK
NM LIVE - Mario Sconcerti, Sandro Sabatini, Francesco Montervino e Francesca Benvenuti in diretta con Petrazzuolo su “Napoli Magazine”
13.02.2020 22:50

NAPOLI - Ventiduesima puntata di “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, programma condotto da Antonio Petrazzuolo su NapoliMagazine.Com e (novità assoluta) in contemporanea su tutti i social network di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube, per un pubblico potenziale totale di oltre 1 milione di seguaci), con messaggi interattivi. Ospiti in collegamento: Mario Sconcerti, Sandro Sabatini, Francesco Montervino e Francesca Benvenuti.

 

 

NM LIVE - Mario Sconcerti: “La vittoria con l’Inter mi ha sorpreso ma non troppo, il Napoli sta esaurendo un ciclo naturalmente, la Coppa Italia sarebbe un grande risultato"

 

NAPOLI - MARIO SCONCERTI, editorialista del Corriere della Sera, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “La vittoria del Napoli mi ha sorpreso ma non troppo perché era una partita aperta a ogni risultato e quindi anche alla vittoria degli azzurri, ma queste sono le partite di questo Napoli, come abbiamo già visto nel corso della stagione. Non insisterei se Gattuso sia o meno capace di leggere le partite, piuttosto direi che ha una buona squadra tra le mani, che si avvicina ad una rifondazione ma che resta tra le migliori e lo si vede proprio in queste partite con avversari molto forti. Il Napoli ha giocato una partita corretta contro l’Inter perché non puoi andare ad attaccarli in sei in casa loro, ma non santificherei Gattuso quando la squadra fa queste prestazioni così come non lo metterei sul banco degli imputati quando fallisce clamorosamente come accaduto con il Lecce. Vincere la Coppa Italia non è mai troppo poco, è sempre una conquista, un momento eccezionale, anche perché questa competizione, negli ultimi anni, ha sempre proposto gli ultimi turni ad un livello molto alto. La domanda che dobbiamo porci però, è se questa squadra si sia esaurita o meno ed io credo che si stia esaurendo naturalmente, siamo in una fase di transito, sta finendo il passato e sta cominciando un nuovo presente. Credo che in questa squadra ci siano calciatori che possano dare ancora tanto ma credo anche che sia una questione di testa, se parliamo di Mertens, che resta un giocatore molto importante, bisognerà capire la reale voglia che ha, se ne ha ancora, di rimanere a Napoli, altrimenti è meglio separarsi. Continuiamo a parlare di un Napoli deludente con le piccole ma sbagliamo perché dobbiamo anche considerare gli avversari, il Cagliari, tanto per parlare del prossimo turno di campionato, è meno forte degli azzurri ma è più avanti in classifica, è una squadra molto organizzata e non credo che vorrà fare la partita. Secondo me, se il Napoli dovesse ripetere la gara con la Sampdoria, che mi è piaciuta molto, potrebbe strappare un buon risultato. Napoli-Barcellona è sempre una grande partita, entrambe vivono un momento di difficoltà ma i blaugrana restano più forti e ovviamente favoriti, che però non vuol dire che il Napoli non possa metterli in difficoltà. La VAR viene consultata ma non sappiamo quanto, non possiamo dare responsabilità al mezzo in se per se, nessuno di noi può sapere cosa si sono detti Giua e chi era alla VAR sul fallo di rigore, perché era rigore, su Milik”.

 

NM LIVE - Sandro Sabatini: “La vittoria con l’Inter non mi ha sorpreso, Demme spalla ideale per Fabian Ruiz, favorevole al VAR a chiamata”

 

NAPOLI - SANDRO SABATINI, giornalista Mediaset, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Ripensando alla partita di campionato non sono sorpreso della vittoria del Napoli contro l’Inter, perché in quel frangente, al di la del risultato, vidi un buon Napoli, così come avevo già visto un’Inter in difficoltà nel derby. Fabian Ruiz può trarre ottimi benefici dall’arrivo di Demme. Se la squadra azzurra continua ad andare avanti così, se continua a vincere tutte le partite con le squadre più forti, non sarebbe male, vincerebbe la Champions, ma scherzi a parte, il Napoli troverà maggiore equilibrio e aumenteranno i rimpianti per una stagione balorda. Nel caso del rinnovo di Mertens bisognerebbe ragionare come un collezionista che deve decidere se tenere o meno un gioiello, contro l’Inter ha dimostrato di essere ancora importantissimo nonostante gli anni passino anche per lui. Ogni partita è una storia a se, anche perché contano sempre di più gli episodi, il Lecce ha meritato la vittoria ma sul risultato pesa come un macigno quel rigore negato a Milik perché per me era rigore e basta. In queste ore c’è un’apertura importante da parte della Federcalcio per la chiamata del VAR da parte della panchina, ecco, se fosse stato già possibile, sicuramente Gattuso ne avrebbe approfittato nella circostanza che abbiamo citato prima. Il Napoli vive una situazione simile se non uguale a quella del Milan, vale a dire può arrivare in Europa vincendo la Coppa Italia invece di tentare rimonte difficili e la vittoria con l’Inter, seppure di misura, con il ritorno in casa, è sicuramente un bel passo avanti verso la finale. Il Napoli in questo campionato è un grande mistero, si parla di cattiveria, di motivazioni, ma alla fine conta la tecnica e gli azzurri ne hanno, eccome. Sarebbe qualcosa di impensabile l’esonero di Sarri, mi sembra davvero difficile, ma è chiaro che il giudizio sarà fatto a fine stagione e se riuscirà a centrare l’obiettivo Champions sicuramente resterà al suo posto, qualche problema potrebbe esserci anche se riuscisse a vincere il campionato, mentre non ci sarà alcuna possibilità se non dovesse centrare gli obiettivi. Credo che Gattuso abbia buone possibilità di essere confermato, perché ha un profilo assolutamente adatto per la ricostruzione della squadra, ma anche in questo caso conteranno i risultati”.

 

NM LIVE - Francesco Montervino: “Questo Napoli non mi sorprende più contro le grandi, mi sorprende quando perde con le piccole, Demme e Fabian Ruiz sempre in campo”

 

NAPOLI - FRANCESCO MONTERVINO, ex centrocampista del Napoli, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Onestamente questo Napoli non mi sorprende più contro le grandi, mi sorprende e sempre di più quando perde con le piccole come accaduto con il Lecce. A prescindere da chi giochi, non si possono giustificare prestazioni come quella con i salentini, chiunque vada in campo. Secondo il mio modesto parere, il Napoli non deve fare a meno di due giocatori: Demme e Fabian Ruiz, il mix migliore tra tecnica, testa e polmoni. La posizione di Elmas contro l’Inter mi ha un po’ sorpreso ma vedendolo all’opera devo immaginare che è stata ben studiata, il ragazzo poi ha davvero tanta qualità e può essere un’arma in più per Gattuso. Mertens ha fatto una partita importante di grande sacrificio, ha dato un contributo non indifferente e se davvero c’è stato un riavvicinamento con la società per il rinnovo, è una buona notizia perché continua ad essere un giocatore molto importante e anche molto legato alla maglia e alla città. La vittoria in Coppa Italia con l’eventuale accesso all’Europa non cancellerebbe il campionato balordo che stiamo vivendo, ma sarebbe un’ottima consolazione, guai però a pensare di essere già in finale e soprattutto di aver già vinto il trofeo perché dall’altra parte ci sarebbe una tra Milan e Juve, anche se preferirei incontrare i rossoneri. In Sardegna non ci accolgono mai bene, vincere contro il Cagliari, che non deve essere considerata una piccola perché sta facendo un ottimo risultato e perché è davanti in classifica, sarebbe molto importante. Il Napoli però non deve più considerare chi è l’avversario ma solo affrontare tutte le partite al massimo delle proprie possibilità e sempre con lo stesso atteggiamento come quello visto e ammirato contro le grandi".

 

NM LIVE - Francesca Benvenuti: “Contro l'Inter si è avuta la conferma che il Napoli è squadra da grandi partite, il challenge per la VAR è la soluzione ideale per evitare errori”

 

NAPOLI - FRANCESCA BENVENUTI, giornalista sportiva, è intervenuto a “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, condotta da Antonio Petrazzuolo, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Non so quanto queste considerazioni possano far piacere in una stagione così particolare, ma contro l'Inter si è avuta la conferma che il Napoli è squadra da grandi partite e questo mi rende ottimista per la Champions, pensando anche a quegli appuntamenti che gli azzurri non hanno mai fallito, il problema purtroppo, viene fuori con le piccole o pseudo tali e questo è un deficit oggettivo. Le squadre di Conte sono sempre state estremamente pragmatiche, non hanno mai brillato dal punto di vista estetico, in fondo, penso che una delle migliori qualità di una grande squadra sia saper giocare anche da provinciale, come ha fatto il Napoli e non ci vedo nulla di offensivo, non vedo di cosa ci si debba vergognare, anche perché non è assolutamente facile proporre un bel gioco e lo stiamo vedendo con la Juve di Sarri che sta avendo grandissime difficoltà, senza riuscire ad avvicinarsi al suo Napoli. Non credo alla possibilità di un esonero di Sarri, anche perché faccio fatica a pensare che il campionato possa finire così tanto diversamente da come sta andando, poi anche la società non è abituata a prendere questi provvedimenti in corsa, è accaduto molto raramente. Quando ho letto dell'apertura della Federazione alla chiamata della VAR ho detto "finalmente", in fondo è un'evoluzione naturale del sistema. È chiaro che il challenge così come lo conosciamo in altri sport non è rapportabile al calcio, ma nel contempo credo sia assolutamente necessario, ho trovato molto importante che il presidente Gravina abbia chiesto agli arbitri di ricorrere maggiormente all'on field review, all'utilizzazione dello schermo a bordo campo, proprio per evitare orrori come quello di Giua con Milik, orrori che non fanno altro che danneggiare l'ottimo lavoro degli arbitri italiani che, posso assicurarvi, sono ad un livello davvero molto alto a livello internazionale. Perché scivolare su errori che possono essere facilmente evitati? Fabian Ruiz deve necessariamente essere uno degli uomini della svolta perché ha tantissima qualità, se è rimasto prigioniero di tutte le situazioni negative vissute dal Napoli in questa stagione, deve liberarsene immediatamente, anche per dimostrare di avere spalle larghe e capacità mentali da top player. Contro l'Inter mi è piaciuta molto la partita di Mertens, Gattuso è stato davvero molto bravo a pensare a quella mossa tattica, ma anche Elmas è stato molto bravo, il macedone, tra l'altro, può essere un ulteriore asso nella manica del tecnico. È vero che il Napoli nelle grandi occasioni sta dimostrando di non aver dimenticato quante cose buone ha fatto in questi anni e la partita con il Barcellona può essere la conferma. Ricordate cosa accadde con la Roma? Chi avrebbe scommesso un euro sulla rimonta dei giallorossi? Ecco, c'è anche Manolas, che non ho mai visto in quelle condizioni al termine di quella straordinaria impresa e credo che se il Napoli gioca con grande leggerezza d'animo, possa davvero fare una prestazione eccezionale, poi quello che viene viene, non sono gli azzurri obbligati a superare il turno ed è un fattore da non trascurare”.

 

NM LIVE - Antonio Petrazzuolo: “Grande vittoria del Napoli con l'Inter, Fabian Ruiz con quel gol ha fatto vedere di che pasta è fatto, il VAR a chiamata eviterebbe tante polemiche”

 

 

NAPOLI - ANTONIO PETRAZZUOLO, direttore di Napoli Magazine, ha condotto “NAPOLI MAGAZINE LIVE”, trasmissione che approfondisce i temi d’attualità legati al Calcio Napoli, in onda il giovedì dalle 21 alle 22 su Napolimagazine.com e su tutti i canali social di “Napoli Magazine” (Facebook, Twitter, Instagram e Youtube). Ecco quanto dichiarato: “Grande vittoria del Napoli a San Siro, con un gran gol di Fabian Ruiz. Finalmente si respira un po’ di aria pulita dopo tante delusioni che hanno fatto soffrire non solo i tifosi ma anche gli addetti ai lavori perché è stato imbarazzante raccontare prestazioni come quella di domenica scorsa con il Lecce. Attenzione però, non pensiamo che la finale di Coppa Italia sia cosa certa perché c’è la gara di ritorno che si giocherà al San Paolo ma l’Inter venderà cara la pelle. Fabian Ruiz con il suo “gancio” ha fatto vedere di che pasta è fatto. Gattuso ha sorpreso un po’ tutti con la formazione schierata contro i nerazzurri ma ha avuto ragione lui e dobbiamo fargli i complimenti, così come dobbiamo applaudire la prestazione di Mertens che si è sacrificato molto ed è stata la chiave di volta della partita. Oltre a Fabian Ruiz, prestazione molto positiva anche di Demme e di tutta la difesa, bravissimi Manolas e Maksimovic, Di Lorenzo tornato nella sua posizione ideale non ha tradito le attese, ma Mario Rui merita un nota di elogio a parte perché continua a giocare partite importanti. A proposito di Mertens, si è parlato di nuovi contatti con De Laurentiis per il rinnovo, vedremo se ci saranno novità. Per quanto riguarda Insigne, non destano preoccupazioni le sue condizioni e dovrebbe essere disponibile per la trasferta di Cagliari. Non credo che Gattuso abbia una formazione tipo ben delineata ma sceglierà di volta in volta, prendendo in debita considerazione l’avversario di turno. Credo che la discussione sulla chiamata del VAR da parte degli allenatori sia un buon inizio per trovare la migliore soluzione ed evitare problemi e polemiche. La partita con il Cagliari deve essere affrontata con grandissima concentrazione per evitare brutte figure".

 

 

Loading...
ULTIMISSIME SOCIAL NETWORK
TUTTE LE ULTIMISSIME
NOTIZIE SUCCESSIVE >>>